Volantino Gara storica "Il fantasma della Rocca dei Gonzaga" 7 Aprile 2013

Per informazioni

E-mail - freccestoriche@yahoo.it - cartoleriailbucaneve@libero.it

Per vedere le foto su facebook  -  https://www.facebook.com/groups/freccestoriche/

Arcieri FRECCE STORICHE Novellara

          

 
LE ORIGINI E LA NASCITA

Il nostro
gruppo Freccestoriche Nubilaria nasce nell'estate del 2000 dopo l'aggregazione di un gruppo di arceri dell'ortica che avevano la passione sia per l'arco moderno sia per quello Medievale
Ad oggi può contare su validi e baldi arcieri e di anno in anno si sviluppa e si arrichisce di abilità.
 
INTRODUZIONE

Nel medioevo gli arcieri e balestrieri erano corpi specializzati che completavano le truppe di fanteria.
Erano persone di umile estrazione che si impegnavano ad allenarsi regolarmente per mantenere viva la loro abilità.
L’arco era una tipica arma medievale diffusa in tutti i paese europei.
Generalmente era fatto in legno di tasso.
Un arco da battaglia era in grado di scagliare una freccia a 300 metri di distanza e di perforare una maglia di ferro.
Durante i combattimenti ogni arciere aveva con sé circa una dozzina di frecce e quando le terminava poteva fare rifornimento sui carri al seguito dell’esercito.
Anche il tipo di freccia era molto importante: sia il piumaggio sia la punta erano diversi a seconda se dovevano essere utilizzate per la caccia, per un torneo o per una battaglia.
Per costruire una singola freccia un esperto impiegava circa un'ora e tre quarti.
Gli arcieri indossavano generalmente gli abiti normalmente usati nella vita civile rafforzati però con giubbe imbottite, elmi molto semplici e scudi di piccole dimensioni.
Oltre all’arco, un arciere portava con sé una spada corta o un ascia per difendersi se veniva attaccato da vicino.
 
IL NOSTRO GRUPPO

Il nostro gruppo utilizza archi di ogni tipo visto che lo scopo è il divertimento, l'aggregazione e il fare.

IN FASE DI ALLESTIMENTO ... io per mia fortuna lavoro quindi faccio quello che posso
il responsabile del gruppo storico Marzi Jerez

IL BELLO DI TIRARE CON L' ARCO